Ballabio: conclusi i lavori di potenziamento del depuratore

Un investimento da circa 1.700.000 Euro e 19 mesi di lavoro

Terminati i lavori di potenziamento del depuratore di Ballabio per un investimento totale di circa 1,7 milioni di Euro. Iniziati a maggio 2018, i lavori hanno visto la loro conclusione lo scorso ottobre, avviando al contempo i collaudi operativi finali, in corso in questo periodo.

“Siamo soddisfatti di poter comunicare il termine dei lavori e l’avvio della fase di collaudo – commenta Alessandra Consonni, Sindaco di Ballabio – l’aggiornamento del depuratore è una risposta concreta alle esigenze di salvaguardia di ambiente e territorio, nonché un virtuoso esempio di collaborazione tra Comune e Lario Reti Holding”.

A sinistra, i lavori in corso. a destra, la rinnovata seconda linea.

Il progetto ha portato alla costruzione di uno scolmatore in testa all’impianto per la gestione dei carichi di pioggia. Tale scolmatore è stato inoltre equipaggiato con un manufatto sghiaiatore, che lo difenderà da eventuali rifiuti solidi presenti nel flusso fognario e trasportati dalle piogge.

All’interno dell’impianto è stata ristrutturata integralmente e riattivata la seconda linea di trattamento. Le due linee sono complementari ma indipendenti l’una dall’altra, fattore utile per evitare l’interruzione dell’attività in caso di guasti e manutenzione straordinaria ma anche per evitare consumi energetici nei periodi di basso carico, dove è sufficiente l’utilizzo di una sola linea.

Infine, è stata realizzata una nuova sezione di filtrazione e disinfezione finale per l’adeguamento ai carichi di pioggia.

Alcune immagini del rinnovato impianto di Ballabio.