Soprattutto nella stagione calda serve porre il massimo impegno per scongiurare il rischio di crisi idriche dovute alle notevoli punte di consumo e a possibili periodi di siccità.
Un uso improprio e non corretto dell’acqua erogata dal pubblico acquedotto può, infatti, causare un aggravamento della distribuzione, fino a creare condizioni di crisi nell’alimentazione idrica di una parte delle utenze.

L’Ufficio d’Ambito di Lecco e il gestore del Servizio Idrico Integrato, Lario Reti Holding S.p.A., intendono dunque promuovere una serie di azioni volte ad evitare, o quanto meno a contenere, gli sprechi e gli usi impropri di acqua potabile e i consumi non strettamente prioritari nelle ore di maggior consumo, corrispondenti alle prime ore della mattina e alle ore serali:

Evita il riempimento e il frequente ricambio d'acqua delle piscine

Evita, se puoi, il riempimento e il frequente ricambio delle piscine anche di piccole dimensioni.
Una piscina di piccole dimensioni comporta un utilizzo di acqua pari al consumo di una famiglia di tre persone in una settimana.

Riduci il lavaggio di autoveicoli

Riduci il lavaggio di autoveicoli, di piazzali e di superfici scoperte. In ogni caso, quando lavi l’auto, usa il secchio e la spugna: risparmierai circa 130 litri di acqua per ogni lavaggio rispetto al getto della canna; meglio ancora, rivolgiti ad un autolavaggio, con sistemi a ciclo chiuso e di raccolta e trattamento delle acque.

Evita sprechi nell’innaffiare orti e giardini

Non abusare nell’innaffiare orti e giardini anche mediante l’impiego di impianti automatici. Per bagnare le piante riutilizza l’acqua piovana raccolta in apposite cisterne e quella dei climatizzatori; fallo la sera, dopo il tramonto, quando l’acqua evapora più lentamente e ha il tempo per essere assorbita dalla terra.

Per l’igiene personale tieni aperto il rubinetto solo se serve

Tieni aperto il rubinetto solo per il tempo necessario e, se hai bisogno dell’acqua calda, raccogli e riutilizza l’acqua non ancora riscaldata. Se chiudi il rubinetto mentre ti lavi i denti, consumerai 1 litro di acqua anziché 20; se usi una bacinella per farti la barba col rasoio, consumerai 4 litri invece di 30-55.

Scegli la doccia invece del bagno

In media riempire la vasca comporta un consumo d’acqua quattro volte superiore rispetto alla doccia.
Sappi che dalla doccia scendono 5-30 litri al minuto, quindi chiudi il rubinetto mentre ti insaponi.

Usa lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico

Mantieni periodicamente i filtri puliti; risparmierai anche energia elettrica.
Scegli i Programmi a bassa temperatura, un lavaggio in lavatrice richiede 80 litri d’acqua a 30°, il doppio a 90°.
Accumula le stoviglie di più giorni prima di avviare la lavastoviglie. Lavare i piatti a mano comporta un consumo maggiore rispetto alla lavastoviglie

Ripara le perdite e controlla che i rubinetti siano ben chiusi

Se dal tuo rubinetto scende una goccia al secondo, perché c’è una fessura di un millimetro nella guarnizione, butterai via fino a 2.000 litri/anno (una nuova guarnizione costa 5-10 centesimi di euro).
La sera, prima di dormire, controlla che tutti i rubinetti di casa siano ben chiusi e leggi sul contatore dell’acqua il livello di consumo raggiunto; al mattino, appena sveglio, prima di iniziare la giornata, controlla di nuovo quanto segna il tuo contatore: una differenza anche minima significa che c’è una perdita. Una perdita nelle tubazioni può costare moltissimo: nell’anno 2013, le perdite post contatore nella sola Provincia di Lecco sono state 727.620 metri cubi, con una bolletta di 412.643 euro andati letteralmente persi.

Applica i riduttori di flusso

Applica i frangigetto ai rubinetti di casa: sono dispositivi economici e facili da montare. Riducono il getto di acqua in uscita dal rubinetto, miscelandolo con l’aria, senza diminuire la resa lavante, e consentono di risparmiare il 30% di acqua. Sono disponibili anche riduttori prodotti con materiali che limitano le incrostazioni di calcare; comunque, per rimuoverle, è sufficiente lasciare il dispositivo immerso per qualche ora in acqua e aceto.

Misura il tuo consumo

Il tuo consumo giornaliero pro-capite dovrebbe essere mediamente compreso tra 150 e 160 litri d’acqua.
Una famiglia di tre persone dovrebbe consumare mediamente un metro cubo d’acqua alla settimana.

Invece bevi tanto

...e bevi l’acqua del rubinetto: è costantemente controllata e sicura.
Puoi verificare i risultati delle analisi dell’acqua di casa tua alla pagina: www.larioreti.it/qualita-acqua

A tutta acqua!