La posa del collettore fognario da Oliveto Lario a Valmadrera

Con la realizzazione dell’ultimo tratto della condotta fognaria dalla località Limonta in comune di Oliveto Lario al depuratore di Valmadrera, tutte le fognature comunali della provincia di Lecco saranno allacciate agli impianti di depurazione.

 L’intervento contribuirà a migliorare la qualità delle acque del lago di Como, delle quali si fa anche uso potabile, rendendo il lago una migliore attrattiva turistica.

Con quest’opera si completeranno anche gli interventi finalizzati a chiudere le procedure di infrazione che l’Unione europea ha avviato nei confronti dello Stato italiano per mancata attuazione della direttiva in merito al trattamento delle acque reflue urbane, per l’ambito territoriale lecchese: l’intervento è stato proposto dal sistema idrico locale per l’inserimento nel piano nazionale di ripresa e resilienza.

Il tratto in corso di realizzazione va dalla località Onno nel comune di Oliveto Lario al depuratore sito in prossimità della foce del Rio Torto nel comune di Valmadrera.

Oltre alle acque reflue di Oliveto, consentirà di convogliare all’impianto di depurazione anche quelle di Civenna (tramite una tubazione già realizzata ma non ancora attivata in attesa del completamento dell’intera condotta).

L’intervento ha di per sé caratteristiche innovative non trascurabili: a seguito di approfondite valutazioni legate alla struttura urbanistica e geologica della zona, si è deciso, infatti, di scegliere come sede di posa della condotta fognaria il fondo del lago, anziché operare con la posa sotto il manto stradale, come di solito avviene in situazioni analoghe.

Per il tratto da Onno fino a Parè e durante i mesi di giugno e luglio 2021, sezioni di condotta (della lunghezza di 200 metri ciascuna) sono state posate sott’acqua grazie all’applicazione di particolari protocolli tecnici.

Questa scelta ha portato con sé anche l’importante e innegabile vantaggio di non avere arrecato alcun disagio per la circolazione stradale: chi avrà percorso la strada lariana da Lecco verso Bellagio, avrà notato al massimo qualche imbarcazione in più.

I lavori riprenderanno ora in prossimità degli approdi a terra dell’impianto, al termine del periodo in cui il lago è frequentato da bagnanti e turisti.

La manutenzione della condotta sarà effettuata grazie all’utilizzo di un piccolo macchinario che prende in gergo il nome di “maialino”, un PIG-train spinto dalla pressione dell’acqua che consentirà di pulire la superficie interna del tubo e di sigillare eventuali fori tramite l’uso di resine ad azione istantanea.

Vuoi saperne di più? Visita la pagina dedicata