Fognatura: trattamento delle acque reflue dalla raccolta alla depurazione – La linea Fanghi

A quali processi viene sottoposta l’acqua per risultare pulita e priva di sostanze inquinanti dopo essere stata usata nelle nostre abitazioni e negli impianti industriali? E qual è la sua qualità una volta uscita dai nostri depuratori?

Nel numero precedente ci siamo occupati della linea acque all’interno dei depuratori, ovvero una parte del percorso di trattamento al quale vengono sottoposte le acque reflue, cioè gli scarichi provenienti dalle abitazioni o dalle attività produttive.

Andremo ora a scoprire la fase successiva ovvero la linea di trattamento dei fanghi e in che cosa consiste.

Nel complesso mondo del trattamento delle acque reflue, i fanghi giocano un ruolo cruciale. Scopriamo insieme le diverse tipologie di fanghi e il processo che li porta dalla depurazione al riutilizzo o allo smaltimento, fornendo uno sguardo approfondito su questa importante fase del ciclo idrico.

Tipologie di Fanghi

I fanghi prodotti da un impianto di depurazione tradizionale si distinguono in:

  • Fanghi Primari: Derivanti dalla sedimentazione primaria, sono costituiti principalmente da sostanza organica fresca. Questi fanghi, con il 4% di solidi e il restante 96% di umidità, si degradano rapidamente anaerobicamente, producendo una quantità maggiore di biogas.
  • Fanghi Secondari, Biologici o Attivi: Provenienti dai processi di ossidazione biologica, come i filtri percolatori o i fanghi di supero degli impianti a fanghi attivi, sono caratterizzati da una consistenza fioccosa e una percentuale di solidi inferiore ai fanghi primari. Tuttavia, sono più ricchi di azoto e fosforo.
  • Fanghi Chimici: Derivanti da processi di chiariflocculazione.

Trattamento dei Fanghi

I fanghi provenienti dalle vasche di sedimentazione vengono sottoposti a disidratazione per ridurre il contenuto liquido. Successivamente, passano attraverso diverse fasi:

  • Ispessimento: questo trattamento aumenta il contenuto di sostanza secca del fango per ridurre i volumi necessari al trattamento.
  • Stabilizzazione Biologica: mineralizza parte delle sostanze organiche ed elimina batteri patogeni e parassiti.
  • Condizionamento: indebolisce i legami dell’acqua con le particelle solide per agevolare la sua rimozione.
  • Disidratazione ed Essiccamento: in questa fase viene rimossa l’umidità residua per consentire l’utilizzo come fertilizzante o lo smaltimento.

Smaltimento e Riutilizzo

I fanghi trattati vengono smaltiti principalmente in agricoltura o mediante incenerimento.

Lo smaltimento in agricoltura può avvenire solo nel rispetto di limiti quantitativi e qualitativi. I fanghi che non hanno le caratteristiche per il riuso in agricoltura vengono distrutti termicamente.

Mescolati ad altre frazioni organiche i fanghi possono essere trasformati da rifiuti in materie prime secondarie tramite compostaggio o maturazione.

La distruzione termica dei fanghi non riutilizzabili come materia dovrebbe avvenire almeno mediante recupero di energia.

 

Benefici Ambientali ed Economici

L’implementazione di processi avanzati per il trattamento dei fanghi porta a vantaggi sia ambientali che economici:

  • Riduzione dell’Inquinamento: contribuisce alla riduzione dei rifiuti.
  • Produzione di Energia Rinnovabile: la digestione anaerobica produce biogas, fonte di energia rinnovabile.
  • Risparmio sui Costi di Smaltimento: riduce i costi associati alla gestione dei fanghi.

In conclusione, il trattamento dei fanghi è fondamentale per garantire la sostenibilità ambientale e la gestione responsabile delle risorse idriche, rappresentando un passo significativo verso un futuro più verde e resiliente.

Se vedere di persona come funziona un impianto di depurazione, iscriviti al nostro open day presso il Depuratore di Lecco tramite il link: www.larioreti.it/open-day

Se vuoi conoscere meglio gli impianti di depurazione di Lario Reti Holding visita il sito https://www.larioreti.it/servizio-idrico/ciclo-idrico-integrato/depurazione/  o desideri maggiori informazioni riguardo al ciclo idrico integrato: https://www.larioreti.it/servizio-idrico/ciclo-idrico-integrato/

ARTICOLO A CURA DI LARIO RETI HOLDING