Una garanzia di servizio

In ottemperanza alle disposizioni legislative in essere e in accordo con gli Enti di controllo (ARPA ed ATS) ed il disciplinare tecnico dell’Ufficio d’Ambito della Provincia di Lecco, Lario Reti Holding esegue regolari controlli di qualità sull’acqua destinata al consumo umano, sulle acque reflue delle fognatura e sulle acque in uscita dai depuratori.

Il controllo avviene in ogni fase del ciclo idrico:

1

Alle fonti

2

Durante il processo di accumulo

3

Nei sistemi di erogazione all’utenza

4

Nei sistemi di fognatura e depurazione

5

Nei corpi idrici superficiali dopo la depurazione


Campionamento

I campioni vengono prelevati manualmente o automaticamente e sono consegnati al Laboratorio di prova che costituisce il cuore del sistema di monitoraggio del Servizio Idrico Integrato. I punti di prelievo e la sequenza di campionamento sono definiti da un piano annuale dei controlli e da eventuali necessità o segnalazioni di tecnici e clienti.

Campioni Analisi Lario Reti Hollding

Totale campioni
4.000 / anno

Icona Acquedotto

Campioni da acquedotto
1.500 / anno

Icona Casetta dell'Acqua

Campioni da casette dell’acqua
160 / anno

Campioni acque reflue
1.200 / anno

Depuratore

Campioni fanghi depurazione
1.300 / anno

Icona Lago

Campioni acque di superficie
100 / anno


Analisi delle acque destinate al consumo umano

La qualità dell’acqua che scorre dai rubinetti di casa o dalle fontane pubbliche è il risultato di una lunga serie di controlli e verifiche che ne assicurano la potabilità.

La valutazione dei dati analitici è fondamentale per l’adattamento degli impianti e gli eventuali interventi per il ripristino dei valori di norma. La corretta refertazione dei prelievi è di grande importanza anche ai fini della comunicazione verso le amministrazioni comunali e la popolazione.

Il giudizio di potabilità delle acque è una prerogativa delle ATS, che valutano l’acqua per il consumo umano, mentre a Lario Reti Holding spettano i controlli su tutta la filiera e i processi che dalle captazioni portano agli impianti di adduzione e di accumulo, fino alla distribuzione dell’acqua.

Le attività analitiche di verifica idrica riguardano due tipologie di parametri:

  • microbiologici – che misurano la purezza delle acque e l’assenza di batteri come ad esempio Escherichia Coli e Salmonella.
  • chimici – che misurano le caratteristiche dell’acqua,  l’assenza di metalli, di solventi, antiparassitari, ecc.
2000

parametri analizzati sull'acqua di sorgente

L’acqua delle sorgenti prevede l’analisi di oltre 1.500 parametri chimico-fisici e altri 500 a livello microbiologico.

3350

parametri analizzati sui pozzi

L’acqua estratta dai pozzi, invece, prevede l’esecuzione di analisi su circa 3.000 parametri chimico – fisici e 350 di tipo microbiologico.

1500

parametri analizzati sull'acqua captata dal Lago

Sull’acqua potabilizzata dal Lago sono effettuate analisi per circa 1.250 parametri chimico – fisici e 250 batteriologici per anno.

10000

parametri analizzati sulla rete acquedotto

La rete acquedottistica della Provincia di Lecco è soggetta annualmente alle analisi di circa 10.000 parametri chimico-fisici e microbiologici.

3000

parametri analizzati sull'acqua dei serbatoi

I serbatoio di accumulo sono infine soggetti all’analisi di circa 3.000 parametri di natura microbiologica o chimico-fisica.


Analisi delle acque reflue

Mentre i controlli sull’acqua distribuita hanno finalità sanitaria, il sistema di analisi delle acque reflue ha una finalità prevalentemente ambientale. L’onere del monitoraggio è a carico di Lario Reti Holding, mentre il giudizio di conformità sui liquami in uscita dai depuratori è assegnato all’ARPA, l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente.

13000

parametri analizzati sulle acque reflue

3000

parametri analizzati sui fanghi da depurazione

Il sistema di raccolta e depurazione delle acque reflue civili ed industriali è soggetto all’analisi di oltre 16.000 parametri, principalmente di natura chimico – fisica. Esse vengono realizzate con campionamenti manuali ed automatici e servono a verificare la qualità delle acque in ingresso agli impianti di trattamento, in ogni fase del processo di depurazione ed al momento della restituzione delle acque all’ambiente nonché dello smaltimento dei fanghi.

Lario Reti Holding